Il ritorno di NINA ZILLI dopo qualche anno lontana dalla musica

Poliedrica e traversale NINA ZILLI, è un vulcano di energia estremamente contagioso, un esplosione di grinta e solarità che trova nella musica e nell’esigenza di comunicare attraverso la sua voce, il perfetto equilibrio per sentirsi bene con sé stessa e con gli altri. Il mondo di NINA è un tripudio di emozioni e sensazioni in grado di trasportare l’ascoltatore direttamente in una dimensione di sana positività, un vortice di vitalità allo stato puro in cui le sue mille anime e sfumature musicali convivono perfettamente, da quella più black, soul e R & B passando per il groove dell’amato reggae sino alla vena più rock e pop, senza dimenticare la canzone d’autore, fondendosi in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente.
Per tutti questi motivi NINA ci era mancata negli ultimi anni, dato che aveva deciso di rimanere lontana dalla musica, fino al ritorno pochi giorni fa con il nuovo singolo “MUNSTA”.
A questa canzone NINA tiene molto, ha raccontato <<ci tengo perchè “MUNSTA” ti proietta immediatamente nell’immaginario surf dei primi anni 60, ispirazione che mi è venuta guardando una vecchia puntata dei “Munsters” una serie tv, pre Famiglia Adams, caratterizzata da una colonna sonora surf strumentale. Il brano ci invita a riflettere sul tema della trasformazione, un processo naturale che fa parte di quella “metamorforsi” che prima o poi interessa ognuno di noi. Anche se cambiare spesso risulta difficile se non impossibile, sono convinta del contrario. Giorno dopo giorno cambiamo, mutiamo, cresciamo, sia nel corpo che nello spirito>>.
Scritta, arrangiata e prodotta dalla stessa ZILLI insieme a DANTI, “MUNSTA” è un singolo di grande impatto che ben rispecchia l’evoluzione in corsa di NINA.