GIULIANO SANGIORGI pubblica il suo primo romanzo IL TEMPO DI UN LENTO

GIULIANO SANGIORGI, il leader dei NEGRAMARO ha appena pubblicato il suo primo romanzo IL TEMPO DI UN LENTO.
Ambientato negli anni Ottanta, il romanzo ci permette di vivere attraverso gli occhi di due adolescenti, tutti i riti di passaggio di quella delicata età.
L’anno è il 1984, l’epoca del walkman, delle audiocassette, del Festivalbar e delle lettere d’amore, il luogo invece è un piccolo paese del sud Italia. Protagonisti sono Luca e Maria Giulia, due tredicenni che si incontrano a scuola, ed insieme affrontano le prime prove per entrare di diritto nell’età adulta, con tanto di riti di iniziazione, fino a ritrovarsi di fronte ad un evento inatteso, talmente grande da diventare inaffrontabile.
Forte è il parallelismo tra questo evento inaffrontabile e quello che hanno vissuto i ragazzi di oggi con un’epidemia di dimensioni mondiali.
GIULIANO, nelle note che accompagnano questo suo romanzo di formazione, avverte che nella storia non c’è nulla di autobiografico, piuttosto c’è la capacità di restituire la freschezza della speranza che sboccia anche tra le pieghe di eventi drammatici, incontrollati, irreversibili, come può essere una pandemia.