DOLCENERA con CALLIOPE, ha lanciato il suo messaggio di pace e fratellanza

Manuela in arte DOLCENERA, in quest’estate ci ha regalato il singolo “CALLIOPE”, canzone intensa, scritta con l’intento di diffondere i principi della Dichiarazione Universale dei diritti umani attraverso l’arte e la musica.
In effetti la canzone era stata presentata alla XXV edizione del Festival “Voci per la libertà” – Una canzone per Amnesty International.
DOLCENERA, racconta: “Scrivere questa canzone è stata una liberazione dalla forma di impotenza che mi ha oppresso per gli attuali fatti di guerra. Con la citazione di Cantami o Diva dell’Iliade di Omero, ma anche di Cuccurucucù Paloma di Franco Battiato, svelo, implorando, Calliope, la musa della poesia epica ed il cui nome significa “dalla bella voce”, a raccontarci finalmente storie di vita e non fatti riguardanti la morte e la guerra che ci stanno devastando. La canzone è un invito a non arrendersi e a godere delle Bellezze del nostro Pianeta, che resiste a tutto il male, a riappropriarsi della normalità, del proprio tempo e del proprio spazio nel rispetto di madre Natura che sa sempre rigenerare la vita”.
Un obiettivo ambizioso che ha prodotto una canzone “CALLIOPE” con un sound in stile “world music” che evoca un messaggio di condivisione, pace e fratellanza.