Chi l’avrebbe detto ….. RAY DALTON e ALVARO SOLER insieme nel singolo “MANILA”

E’ stata una collaborazione inaspettata, ma decisamente ben riuscita quella tra l’artista pluripremiato RAY DALTON e la superstar spagnola ALVARO SOLER nel singolo “MANILA”.
Tutto è iniziato mentre RAY DALTON se ne stava in aeroporto per andare in Germania, li gli è venuta in mente una melodia che ha registrato subito sul cellulare. RAY ha raccontato: “Vivo sempre l’attimo e le mie idee sulle canzoni cambiano in base a dove mi trovo in un determinato momento. Questo è ciò che rende la musica una cosa grandiosa”.
Successivamente RAY ha fatto ascoltare la canzone ad ALVARO, spiegandogli che aveva pensato subito a lui per collaborare.
Per ALVARO SOLER l’ascolto è stata una folgorazione, racconta: “Quando RAY mi ha fatto ascoltare la canzone per la prima volta e mi ha chiesto di collaborare al pezzo insieme a lui, sono stato immediatamente rapito. Il giorno dopo gli ho mandato subito le mie idee in proposito. Quando una canzone ha un certo tipo di slancio, devi trarne il meglio subito. Sono davvero contento di aver collaborato con un cantautore così talentuoso come RAY.   Ma c’è un altro livello di significato in “MANILA”, un discorso che parla ad ogni anima, persa o protetta, soprattutto in questo momento in cui il mondo è in subbuglio, quello di RAY DALTON è un grido di solidarietà che mira a rafforzare lo spirito comunitario fra le persone di tutto il mondo, un inno pop che invoca la vicinanza e i legami umani al posto delle divisioni.
La canzone parla del bisogno di rilassarsi e lasciarsi andare, in effetti quando mi diverto insieme ai miei amici, chiedo sempre a loro <<Ehi, perchè non restiamo a goderci il momento un po più a lungo?>>
E’ semplicemente bello stare insieme a persone con cui ti senti a tuo agio. Purtroppo questa cosa sta diventando sempre più spesso una questione secondaria nell’era digitale.