Home Accade qui Le aziende etiche di Padova protagoniste a Fà la cosa giusta, il...

Le aziende etiche di Padova protagoniste a Fà la cosa giusta, il salone del consumo critico

22

Dal 23 al 25 marzo 2018 Fa’ la cosa giusta!, l’edizione nazionale della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili compie quindici anni. Per festeggiare questo traguardo l’ingresso sarà eccezionalmente gratuito per tutti i visitatori.
L’edizione 2017 si è chiusa con 70mila presenze, 700 espositori e 400 appuntamenti nel programma culturale, 550 giornalisti accreditati, 2800 studenti partecipanti al progetto scuole.

Fa’ la cosa giusta! 2018 si articolerà in 11 sezioni tematiche, che daranno spazio ad ambiti storici come la moda etica e l’arredamento sostenibile, a quelli più recenti come la scelta vegana e cruelty free e ai temi emergenti del consumo consapevole. 32mila m2 di area espositiva, arricchiti da un ampio programma culturale con incontri, laboratori e dimostrazioni pratiche.

Dal territorio della provincia di Padova sei espositori partecipano a Fa’ la cosa giusta! con proposte sostenibili e solidali.

L’Area Vegan si arricchisce di una nuova realtà in arrivo da Albignasego: si tratta del Barco SAN PIO X, un’azienda agricola fondata nel 1708 che promuove laboratori di cucina vegetale, una fattoria didattica per bambini e ragazzi e un agricampeggio. Dal proprio orto offre ortaggi disidratati, preparati per risotti e vellutate, condimenti, erbe officinali e aromatiche, tutti coltivati senza pesticidi e fertilizzanti chimici, ideali anche per celiaci e vegani. In particolare, l’essiccazione di erbe e verdure avviene a basse temperature per mantenere intatte tutte le proprietà nutritive. In questo modo si dispone per tutto l’anno di ortaggi “freschi”, come appena colti.

Nella stessa sezione espositiva, Siqur Salute di Vigonza offre un vasto assortimento di prodotti alimentari, integratori naturali e attrezzature per la cucina salutistica come l’estrattore di succo da frutta e verdura, l’essiccatore, il germogliatore e il frantoio casalingo, a cui si aggiunge la nuova linea di creme all’argento colloidale, potente antibatterico naturale. Con il marchio Insalute identificano le insalate coltivate con la tecnica della micorrizazione, una pratica che stabilisce una simbiosi tra microrganismi naturali e radici delle piante, per rendere queste ultime più forti e permettere un migliore assorbimento dei nutrienti dal terreno.

Nella sezione Turismo Consapevole e Percorsi, l’agenzia Viaggi e Miraggi di Padova promuove il turismo responsabile, una modalità di viaggio che pone l’attenzione sulle implicazioni economiche, sociali e ambientali che la mobilità comporta. Organizza viaggi in Africa, Asia, America, Europa e Italia con l’obiettivo di avvicinarsi alla cultura di un territorio grazie agli incontri organizzati con la popolazione locale e con i portavoce di associazioni e organizzazioni locali impegnate nello sviluppo sociale e ambientale, per conoscere e sostenerne i loro progetti da vicino.

Da Este ritorna una proposta dedicata al Critical Fashion: Ragioniamo con i Piedi produce da dieci anni scarpe in pelle anallergica ed ecologica, comode e traspiranti. Realizzate artigianalmente in Italia nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori, utilizzano pellame bovino conciato con tannini vegetali di mimosa, castagno e quercia, minimizzando l’impatto chimico delle lavorazioni. Altri materiali utilizzati sono: lino e cotone biologico, microfibra in PET che deriva da bottiglie di plastica riciclate, tessuto tecnico in microfibra certificato senza Teflon.

La sezione Il Pianeta dei Piccoli si arricchisce dei giochi etici, ecologici ed educativi di Burambole provenienti da Cadoneghe: sono burattini, bambole e altri oggetti in legno tagliati, dipinti e cuciti a mano, pensati per stimolare la creatività dei bambini. Oltre ai giochi già “pronti per l’uso”, propongono kit interattivi per costruire e decorare il proprio modello. Per esempio è possibile realizzare la propria burambola, ovvero una bambola con il corpo di un burattino snodabile, grazie al kit contenente le parti del corpo in legno di tiglio, il cuoio per le giunture, i colori acrilici ad acqua, il pennello, la colla, i chiodini di legno e un cartamodello per ricavare i vestitini dal tessuto riciclato del sacchetto che contiene il tutto.

Nella sezione tematica Servizi per la Sostenibilità sarà presente Banca Etica, un ente cooperativo con sede a Padova che opera secondo i principi della finanza etica. Nella volontà di costruire un modello economico più equo, sostenibile e attento agli interessi collettivi, finanzia progetti di cooperazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e tutela ambientale. Rappresenta un modo di fare banca trasparente, partecipato e rivolto al bene comune.

Condividi