Home Accade qui Il suono e la parola: Radio Padova ed Easy network partner del...

Il suono e la parola: Radio Padova ed Easy network partner del festival artistico di primavera con Battiston e Strukul

34

Prende il via sabato 14 aprile la terza edizione della rassegna “Il Suono e la Parola”, un’iniziativa promossa dal Comune di Padova Assessorato alla Cultura in collaborazione con la Scuola di Musica “Gershwin”.

Dopo il successo delle prime due edizioni, con il “tutto esaurito” registrato ad ogni appuntamento, torna la rassegna ideata dall’Amministrazione Comunale per promuovere la città attraverso incontri, concerti e spettacoli che avranno come protagonisti artisti di fama nazionale e internazionale, con una finestra dedicata anche alle produzioni artistiche locali.

Un’occasione per conoscere e far conoscere Padova e alcuni dei suoi luoghi più belli ospitandovi alcuni eventi prestigiosi e contemporaneamente raccontando la cultura del territorio attraverso i suoi protagonisti nella letteratura, nella musica e nel teatro.

Una programmazione di ampio respiro che nei mesi di aprile e maggio toccherà luoghi di particolare rilevanza dal punto di vista museale, storico, architettonico e culturale della nostra città. Nel complesso verranno realizzati 4 appuntamenti tra parole e musica (tutti in prima assoluta per la nostra città). Media partner della rassegna saranno Radio Padova e Easy Network.

Ad aprire la rassegna  sabato 14 aprile nella Sala dei Giganti di Palazzo Liviano uno degli attori di maggior successo nell’attuale panorama teatrale e cinematografico italiano, il pluripremiato Giuseppe Battiston, che porterà in scena per la prima volta a Padova il reading Battiston legge Maigret accompagnato dalle musiche originali dell’Ensemble “L’ordine delle Cose”.

Le storie del commissario più popolare al mondo, ideato dal geniale George Simenon, rivivranno attraverso le parole dell’attore friulano vincitore di ben tre David di Donatello (per Pane e tulipani di Silvio Soldini, Non pensarci di Gianni Zanasi e La passione di Carlo Mazzacurati).

Stessa corporatura, stesso amore per la buona cucina e per il buon vino, stessa passione per il proprio lavoro e un carattere un po’ burbero ma affettuoso, Battiston rappresenta la voce ideale per il personaggio di Maigret e non a caso è stato scelto come protagonista della fortunata serie di audiolibri realizzata da Emons e a lui dedicata. Un commissario di polizia solitario e taciturno, ombroso e curioso di tutto ma soprattutto della gente, che osserva e cataloga anche solo da uno sguardo, o da un silenzio. Una figura complessa, che racconta i suoi stati d’animo attraverso i vari modi con cui ricarica e tormenta la sua povera pipa e che sebbene animato da una inesauribile sete di giustizia è capace di slanci umani e di comprensione sincera, soprattutto verso i suoi “amati” assassini.

Nella prestigiosa cornice della Sala dei Giganti del Liviano le storie di Maigret prenderanno forma in questo reading dove la scelta degli interpreti non è casuale. Battiston infatti ha conosciuto sul set dei film La prima neve e L’ordine delle cose, diretti dal regista Andrea Segre, il musicista padovano Sergio Marchesini autore delle colonne sonore. Da qui l’idea di riunire sul palco la voce di Battiston con le musiche scritte appositamente per questo spettacolo dall’ensemble “L’ordine delle cose” composto, oltre che da Marchesini (pianoforte, fisarmonica), da Francesco Ganassin ai clarinetti e dalla strumentista greca Sofia Labropoulou, autentica virtuosa del kanun.

Per lo spettacolo è previsto un biglietto unico di 15€, prevendite da Gabbia Dischi e online su www.vivaticket.it

La settimana successiva, mercoledì 18 aprile, l’Auditorium del Centro Culturale Altinate S.Gaetano ospiterà un’altra prima assoluta, la presentazione in forma di reading dell’ultimo romanzo dello scrittore padovano Matteo Strukul.

Laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in Diritto Europeo, Strukul è l’autore della tetralogia I Medici, che lo ha portato alla ribalta nazionale vincendo nel 2017 il Premio Bancarella, assegnato in precedenza, fra gli altri, ad Ernest Hemingway e Umberto Eco.

Per Il Suono e la Parola Strukul sarà sul palco per raccontare il nuovo romanzo intitolato Giacomo Casanova. La sonata dei cuori infranti accompagnato dalle musiche originali di Maurizio Camardi ai fiati e Ilaria Fantin all’arciliuto. Ambientato a Venezia nella metà del XVIII secolo, il romanzo narra la vicenda della sfida che la Contessa Margarethe Von Steinberg, nobile austriaca di straordinaria bellezza, lancia a Giacomo Casanova. Se riuscirà a sedurre la bella Francesca Erizzo, la figlia di uno dei maggiorenti della città, allora lei sarà sua. Casanova accetta e inizia a corteggiare la ragazza, forte del suo impareggiabile fascino. E mentre prova a conquistarla, scopre di amarla davvero. Francesca cede infine alle profferte del seduttore avventuriero che si ritrova ben presto ad affrontare in duello Alvise, focoso spasimante di lei…

L’evento è ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti al 3421486878 o via mail a info@nullilsuonoelaparola.it.

Il mese di maggio si aprirà con un altro evento di grande prestigio, questa volta al Teatro Verdi dove giovedì 10 maggio arriva il celebre pianista e compositore Nicola Piovani con lo spettacolo  La musica è pericolosa – Concertato.

Piovani è un musicista che può vantare nella sua lunga carriera un numero sterminato di collaborazioni e incontri, umani e professionali, con i più importanti autori del cinema italiano e internazionale degli ultimi decenni.

Vincitore del Premio Oscar alla miglior colonna sonora nel 1999 per “La vita è bella”, Piovani porterà al Verdi con il suo ensemble un racconto musicale narrato dagli strumenti che agiscono in scena: pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello, fisarmonica. A scandire le stazioni di questo viaggio musicale in libertà, Nicola Piovani racconterà al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare, ma, soprattutto, la musica la fa da padrona là dove la parola non sa e non può arrivare. I video di scena integrano il racconto con immagini di film, di spettacoli e, soprattutto, immagini che artisti come Luzzati e Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

Biglietti da 10€ a 25€, prevendite al Teatro Verdi e online su www.teatrostabileveneto.it

La rassegna si chiuderà venerdì 25 maggio all’Auditorium Pollini con un’altra grande serata musicale che vedrà protagonisti insieme sul palco due grandi nomi del pianoforte, uno classico e uno jazz – Ramin Bahrami e Danilo Rea – che affronteranno, ciascuno secondo la propria sensibilità musicale, il genio compositivo di Bach, proponendo alcuni suoi celebri brani sia in forma tradizionale che in forma jazzistica, quale testimonianza dell’estrema attualità del repertorio bachiano.

L’idea dei due musicisti è quella di “partire da Bach per costruire un ponte tra mondi ed epoche diversi ma conciliabili”, mettendo in diretto confronto lo stile classico di Bahrami, che di Bach è attualmente uno dei maggiori interpreti a livello mondiale, e quello improvvisativo di Rea, in grado di fondere in un universo espressivo omogeneo ispirazioni musicali di diversa provenienza.

Un concerto a quattro mani – Bach is in the Air, diventato anche cd edito nel 2017 dalla prestigiosa casa discografica Decca – dedicato alla produzione per tastiera meno conosciuta del compositore tedesco le cui opere occupano una posizione di assoluto rilievo nella storia della musica, sia per il loro valore intrinseco che per il ruolo storico dell’intera produzione.

Biglietto unico 20€, ridotto studenti 15€. Prevendite da Gabbia Dischi, Scuola di Musica Gershwin, HiFi Record e online su www.vivaticket.it

Il programma completo è disponibile online sul sito www.ilsuonoelaparola.it e su www.padovacultura.it e sulla pagina facebook Il Suono e la Parola

Per informazioni e prenotazioni: 3421486878 – info@nullilsuonoelaparola.it

PROGRAMMA 2018

sabato 14 aprile, ore 21.15 – Sala dei Giganti Palazzo Liviano

GIUSEPPE BATTISTON e ENSEMBLE “L’ORDINE DELLE COSE”
BATTISTON LEGGE MAIGRET
Giuseppe Battiston
– voce narrante
e
Ensemble “L’ordine delle cose”
Sergio Marchesini –
pianoforte, fisarmonica
Francesco Ganassin – clarinetti
Sofia Labropoulou – kanun

Biglietti:         posto unico Euro 15

Prevendite:         Gabbia Dischi, Scuola di Musica Gershwin e online su www.vivaticket.it

Informazioni:         3421486878 – info@nullilsuonoelaparola.itwww.ilsuonoelaparola.it

mercoledì 18 aprile, ore 21.15 – Auditorium Centro Culturale Altinate S.Gaetano

MATTEO STRUKUL-MAURIZIO CAMARDI-ILARIA FANTIN
GIACOMO CASANOVA. LA SONATA DEI CUORI INFRANTI
Matteo Strukul
– voce narrante
Maurizio Camardi – sassofoni, flauti etnici, duduk
Ilaria Fantin – arciliuto

Biglietti:                 ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti

Informazioni e prenotazioni:     3421486878 – info@nullilsuonoelaparola.itwww.ilsuonoelaparola.it

giovedì 10 maggio, ore 21.15 – Teatro Comunale G. Verdi
NICOLA PIOVANI ENSEMBLE
LA MUSICA E’ PERICOLOSA – CONCERTATO

Nicola Piovani – pianoforte
Rossano Baldini – tastiere, fisarmonica
Marina Cesari – sax, clarinetto
Pasquale Filastò – violoncello, chitarra, mandoloncello
Ivan Gambini – batteria, percussioni
Marco Loddo – contrabbasso

Biglietti:         platea Euro 25 / palco pepiano Euro 22-25 /

palchi I°-II° ordine Euro 17-20 / galleria Euro 10

Prevendite:         Teatro Verdi e online su www.teatrostabileveneto.it

Informazioni:         3421486878 – info@nullilsuonoelaparola.itwww.ilsuonoelaparola.it

 

venerdì 25 maggio, ore 21.15 – Auditorium C. Pollini
DANILO REA-RAMIN BAHRAMI
BACH IS IN THE AIR
Danilo Rea
– pianoforte
Ramin Bahrami – pianoforte
Biglietti:         posto unico Euro 20 / ridotto studenti Euro 15

Prevendite:         Gabbia Dischi, Scuola di Musica Gershwin, HiFi
Record e online su www.vivaticket.it

Informazioni:         3421486878 – info@nullilsuonoelaparola.itwww.ilsuonoelaparola.it

Condividi