Home Accade qui Cose da sapere: come scegliere un’impastatrice in base alle tue esigenze

Cose da sapere: come scegliere un’impastatrice in base alle tue esigenze

28

Ti sei appena trasferita nella tua prima casa. La cucina non è molto grande, quindi qual è il miglior elettrodomestico da inserire sul tuo piano da lavoro? Gli elettrodomestici vanno e vengono. Alcuni sono molto utili, altri meno e alcuni finiscono per raccogliere solo la polvere.

Uno degli strumenti più utili da avere in cucina, è senza ombra di dubbio l’impastatrice. Probabilmente ne hai vista utilizzare una a tua nonna, mentre preparava il pane casalingo per la domenica. Oppure hai potuto leccare il fondo della ciotola dopo che tua mamma aveva preparato l’impasto per quella buona torta a cioccolato che ti piace tanti. Magari hai ricevuto la migliore impastatrice come regalo di matrimonio e non l’hai ancora utilizzata. Non importa come sei venuta a conoscenza o in possesso dell’impastatrice, questo è senza dubbio il miglior elettrodomestico da tenere in cucina.

Magari non ne possiedi ancora uno e vuoi sapere se sul mercato ce ne sono diverse tipologie? Grazie all’ingegno degli americani, in effetti oggi è possibile scegliere tra diversi modelli presenti sul mercato. Prima di procedere all’acquisto, dovresti fare i compiti a casa. Il che significa decidere quanto lo utilizzerai e per cosa. I modelli più economici sono la scelta migliore per coloro che si dilettano una volta al mese o a settimana per fare l’impasto, mentre quelli più costosi, sono la scelta migliore per i provetti chef, anche perché possiedono una gran varietà di accessori.

Ma perché acquistare una impastatrice da banco, quando si possono utilizzare i modelli portatili a mano? Beh, una impastatrice da banco, offre numerosi vantaggi rispetto a quelli portatili. Innanzitutto, non impegnano le mani durante le operazioni, consentendoti di lavorare ad altre parti della ricetta, mentre il mixer va per conto suo. Poi, il loro design fornisce una lavorazione dell’impasto migliore per risultati migliori, ed infine, riducono la possibilità di fare un casotto in cucina.

Quali sono i migliori accessori da possedere? Questo dipende molto dal tipo di utilizzo che ne intendi fare. I modelli più economici, sono dotati di un solo accessorio per impastare. Che è anche tutto quello di cui hai bisogno per i tuoi “impasti da forno”. Quelli che vogliono provare una grande varietà di ricette, invece, dovranno acquistare un modello con più accessori. Quelli più comuni sono il gancio, la pala e la frusta. Ognuno progettato per un tipo di impasto specifico.

E in termini di potenza/velocità? Una impastatrice economica offre al massimo tre velocità: lento, medio e veloce. Ancora una volta, queste sono ideali per i cuochi occasionali. Più velocità significa soltanto una maggiore gestione dell’impasto. C’è altro da sapere? Indipendentemente da ciò che acquisti, come ricordano gli amici di EspertiDiCucina.com, l’impastatrice resta solo uno strumento. Segui sempre la ricetta per filo e per segno. La maggior parte, ti indica la quantità precisa degli ingredienti, quindi pesali con cura. Se il modello che acquisti non presenta il timer, forse sarebbe meglio acquistarne uno separato. Questo, ti aiuterà a non mischiare troppo l’impasto, che a volte è più un male che un bene.

Condividi