Esce “Una vita in fuga (Flag Day)” il film di SEAN PENN in cui recitano anche i suoi figli

Tutti abbiamo visto le immagini di SEAN PENN che zaino in spalla e trolley scappava dall’Ucraina assieme ai profughi nei primi giorni dall’inizio della guerra.
SEAN PENN da sempre impegnato in cause civili, era andato in Ucraina per intervistare il presidente Zelens’kyj, trovandosi improvvisamente bloccato nel paese a causa del conflitto.
L’attore e regista ha talmente preso a cuore la causa ucraina da essere entrato in rotta di collisione con l’Academy durante la Notte degli Oscar, per non aver ottenuto la possibilità di fare un collegamento con il presidente Zelens’kyj.
Tutto questo è accaduto contemporaneamente all’uscita nei cinema del nuovo film di SEAN PENN “UNA VITA IN FUGA (FLAG DAY)”, di cui è regista e protagonista, assieme alla figlia DYLAN avuta con l’ex moglie Robin Wright.
Tratto dal libro autobiografico di Jennifer Vogel, il film racconta la storia di questa figlia che deve lottare per superare i problemi causati dall’amorevole, ma non innocente padre, rapinatore di banche e truffatore che si è sottratto all’arresto per anni inseguendo progetti folli.      La figlia diventata una brillante giornalista d’inchiesta. per anni ha lottato per venire a patti con questa ingombrante figura paterna.
Nel film oltre a DYLAN PENN, qui alla sua prima grande prova d’attrice, recitano anche il fratello HOPPER, JOSH BROLIN e MILES TELLER.   “UNA VITA IN FUGA (FLAG DAY)” arriva nei cinema italiane il 31 marzo.