E’ uscito ELVIS, il film di Baz Luhrmann

C’era molta attesa per l’uscita nei cinema italiani, del nuovo film di Baz Luhrmann “ELVIS”, presentato in anteprima al Festival di Cannes.
Del film si sa che AUSTIN BUTLER, l’attore che interpreta ELVIS PRESLEY è perfetto nella parte, tanto quanto TOM HANKS nel ruolo del Colonnello Parker, l’egocentrico manager dell’artista.
Sappiamo che ha una fantastica colonna sonora, e non poteva essere altrimenti trattandosi del biopic di una delle icone mondiali della musica e che tra le canzoni ce ne sono anche un paio dei MANESKIN.
Conosciamo anche la durata, 2 ore e 59 minuti di immersione totale nel mondo che fù del King of rock’n roll tra gli anni ’50 ed i ’70, quello che invece scopriamo oggi è quanto materiale non utilizzato ha messo da parte il regista, ore di girato che andranno in una director’s cut.
In pratica la versione più lunga di ELVIS, durerà 4 ore, dando spazio a molti aspetti della vita privata, come il rapporto con la band o l’abilità del suo manager (il colonello Parker) nel riuscire a liberarsene.
Ci sarà spazio per raccontare gli aspetti più “stravaganti” della carriera di Elvis Presley, la sua dipendenza dai barbiturici e per esplorare la relazione con la sua prima fidanzata Dixie e il modo in cui il cuore spezzato ha influenzato la sua carriera.
Insomma nella director’s cut, potremmo approfondire gli aspetti più intimi della vita di ELVIS che per quanto controverso rimane un icona della musica!