Home Notizie CBD, un olio benefico e legale da non confondere con la droga:...

CBD, un olio benefico e legale da non confondere con la droga: tutti gli effetti curativi spiegati bene

29
Cbd o come lo chiamano molti farmacisti ed omeopati che lo consigliano, combatte bene il dolore.
Perchè è questo che fa questa sostanza, estratta dalla canapa, e che a differenza del Thc ovvero iltetraidrocannabinolo, non dà assuefazione.
Tanto che appunto ci sono molti siti internet come www.cibdol.it che vendono legalmente prodotti estratti appunto dalla pianta della marijuana. Si tratta di oli ed estratti che ricadono appunto sotto la terminologia della cosiddetta “Cannabis terapeutica”.
Quali sono i vantaggi? Intanto il costo perchè a parità di effetto lenitivo ad esempio del dolore il CBD garantisce un costo a somministrazione molto più basso dei farmaci antidolorifici.
Anche perchè non ci sono da pagare, a differenza dei farmaci in commercio, un diritto di brevetto a chi ha sintetizzato la molecola. Le molecole del CBD infatti vengono estratte e non sintetizzate: sono naturali, altro punto di grande forza di questo metodo di cura naturale.
A differenza dei farmaci antidolorifici poi il CBD non è psicoattivo: si lega ai ricettori cb2 delle cellule T del sistema immunitario cioè quelle che determinano le infiammazioni. Senza però interferire appunto sulla lucidità delle persone che scelgono questa via per combattere dolori cronici.
In commercio sitrova anche anche olio di cbd da www.cibdol.it oppure in cristalli.
Qual è la metodologia di assunzione più sicura? Difficile da dire, sicuramente quella con effetti più rapidi è quella in capsule di gel da assumere ingerendole, c’è chi testimonia un effetto più rapido con l’ingestione di cucchiaini che vengono adagiati sotto la lingua e che garantiscono di lenire il dolore nel giro di 20 minuti, con però un sapore amaro che a taluni potrebbe non piacere. Effetto che invece con le pastigliette di gel viene escluso. I cristalli garantiscono maggiore purezza, ma vengono assimilati più
lentamente. Il CBD inoltre può essere inalato come eliquid e c’è chi preferisce inoltre spalmarlo su parti del corpo indolenzite. Insomma è un prodotto naturale, legale e molto versatile.
Funziona bene come antispasmodico e analgesico, secondo molte pubblicazioni avrebbe anche degli effetti apprezzabili su ansia e depressione riuscendo anche a rimuovere quegli ostacoli che danno vita a disturbi del sonno. Il CBD insomma è un estratto di origine vegetale dai molteplici effetti positivi ed è assolutamente legale in Italia, come anche in quasi tutto il resto d’Europa, e può essere, perciò, acquistato senza bisogno di presentare alcuna ricetta medica.
Può essere facilmente reperito sul web o nei negozi specializzati, in concentrazioni comprese tra il 3 e il 30%, sotto forma di olio, creme a utilizzo topico e in molti altri formati. Prima di acquistare un qualsiasi prodotto contenente cannabinoidi, assicuratevi che sia di ottima qualità e che i principi attivi vengano estratti dalle infiorescenze senza ricorrere a solventi potenzialmente dannosi per la salute.
Il CBD non ha particolari effetti collaterali, tuttavia non deve essere considerato un’alternativa alla medicina tradizionale e si dovrebbe sempre richiedere il parere di un medico prima di usarlo come integratore. L’effetto secondario più comune quando si assume CBD è la sonnolenza: evitate di mettervi al volante o di usare macchinari pesanti nel periodo iniziale di assunzione.

Condividi