Home Accade qui Avete mai provato a personalizzare oltre a buste e inviti anche palle...

Avete mai provato a personalizzare oltre a buste e inviti anche palle di Natale e sottobicchieri?

30

Diciamocelo: il ponte di sant’Ambrogio ti scarica addosso due incombenze. La prima, l’albero di Natale, richiede circa un’ora, a seconda delle dimensioni dell’albero di Natale. La seconda, quella dei messaggi di auguri, a meno di non usare quei tristissimi messaggi seriali su whatsapp. Ma come risparmiare tempo e denaro e fare al contempo bella figura? Una buona alternativa può risultare quella di Helloprint, pagina di ecommerce specializzato in stampe personalizzate. Praticamente infinita la variante di biglietti e buste personalizzate e personalizzabili. Ma non ci si ferma solo alla classica cartolina, e non ci si accontenta ai calendari da tavolo o da muro.

E’ possibile, e qui occorre tanta fantasia, personalizzare con la propria stampa, praticamente di tutto, dalle palle di Natale alle scatole per le bottiglie di vino. Ed ancora le tovaglie, i tovaglioli, i segnaposto per i più fanatici del pranzo di Natale con tutto ma proprio tutto a puntino dove, volendo, si possono personalizzare addirittura bicchieri e sottobicchieri. La personalizzazione più impressionante tra quelle proposte potrebbe essere quella delle cuffie da rapper. Insomma letteralmente di tutto può essere segnato in maniera indelebile. Ma la metà di dicembre è troppo tardi? Assolutamente no perchè la pagina di stampa lavora 24 ore su 24 accetta pagamenti di tutti i tipi compreso paypal e permette di tracciare in tempo reale lo stato di avanzamento dell’ordine e della consegna. Insomma un ottimo ansiolitico per chi non è stato previdente circa i preparativi per il veglione di Natale. Ora non resta che concentrarsi, dopo aver magari mandato in stampa addirittura il menù oltre agli inviti, alla realizzazione dello stesso. E quello, per il momento, mica si stampa. Quindi dateci sotto con forno e fornelli. Perchè oltre alla forma, in tavola occorre anche la sostanza.

Cosa decideranno di mettere sulla tovaglia gli italiani? Qui come al solito l’Italia si spacca in due: al sud va fortissimo la scelta del veglione a base di pesce da consumarsi preferibilmente crudo specie negli antipasti, la sera del 24. Al nord, ed in particolare a nord est, il pesce preferito invece è il baccalà, nelle due versioni classiche e cioè alla vicentina e mantecato con panna e olio d’oliva. E soprattutto con due scuole di pensiero: quelli che prediligono appunto la mega cena con finale alla messa di mezzanotte, ed altri che invece il pranzo lo celebrano appunto il giorno di Natale dopo aver fatto scartare ai bambini il primo round di regali e regalini. Comunque sia, dicono, l’importante è baciarsi sotto il vischio. Ed anche quello si può comprare online.  

Condividi